Verbale n 42 del 4 luglio 2019

Parrocchia   SANTO VOLTO

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE 


VERBALE n° 42


Torino, 4 luglio 2019.


Alle ore 21.00 sotto la presidenza del parroco don Mauro Giorda si riunisce il Consiglio Pastorale Parrocchiale con il seguente ordine del giorno:

1)  Preghiera
2)  Lettura e approvazione del verbale della seduta precedente
3)  Verifica anno pastorale
4)  Programmazione anno pastorale
5)  Varie ed eventuali

Sono presenti il parroco don Mauro Giorda, suor Antonietta Rigon e i consiglieri Luca Braga, Mario Cavagnero, Maria Rosa Franchi, Paolo de Troia, Laura Parlagreco, Francesco Righettoni e Antonio Maria Sacco. Risultano assenti Mery Bellini, Silvana Demasi, Valerio Mangino e Savino Rubino.

1. Preghiera.
Il parroco invita i presenti a recitare la preghiera di Compieta.

2. Lettura e approvazione del verbale della seduta precedente.
Viene considerato letto il verbale del 19 febbraio 2019; non essendoci modifiche da apportarsi, esso è poi approvato da tutti i consiglieri.

3. Verifica anno pastorale.
Il parroco chiede ai presenti di analizzare i punti salienti dell'anno pastorale trascorso. Si rileva che ci sono stati pochi partecipanti agli incontri di preghiera tenuti da Cristina come pure per quelli biblici del sabato. Ci si interroga sulle cause. Emerge anche che la meditazione quaresimale di gruppo sul Gloria è risultata difficile (testo di mons. Forte).
Il parroco mette in evidenza la recente esperienza del gruppo catechisti che ha dato inizio alla lectio divina e propone di allargarla a tutti i gruppi insieme. Paolo illustra come sia cominciata questa iniziativa; dice che è partita dagli incontri quaresimali, dopo i quali ha proposto altri incontri ai catechisti che hanno risposto molto bene con un'alta partecipazione e soprattutto con una buona condivisione delle riflessioni emerse dalla Parola di Dio. Gli incontri mensili sono avvenuti il martedì alle 21.00. Dopo l'invocazione allo Spirito Santo, si è letto il brano evangelico della domenica seguente dando una interpretazione spirituale, poi si è fatto silenzio e si è concluso con la condivisione delle esperienze.
Il Gruppo Famiglia informa che si è diviso in sottogruppi per riflettere su tematiche legate alla famiglia con buoni risultati e grande attività di ricerca e condivisione spirituale.
Il Gruppo Caritas riferisce di essersi riunito solo nei ritiri quaresimali per la meditazione sul Gloria.
Suor Antonietta mette in risalto l'importanza dell'adorazione eucaristica seguita dalla recita del santo rosario il giovedì pomeriggio di tutto l'anno; questo atto di culto è aperto a tutti; vi si prega per le intenzioni di tutta la parrocchia. Sottolinea ancora l'iniziativa del “venerdì del genitore” per genitori dei ragazzi frequentanti il catechismo.

4. Programmazione anno pastorale.
Il parroco, partendo da quanto emerso sopra, propone che i gruppi abbiano almeno un  incontro mensile di carattere spirituale per ricordare innanzitutto quale dovrebbe essere lo spirito che anima le azioni dei gruppi e poi per rendere più efficace l’operare.
Con la domenica 6 ottobre 2019 si dà inizio alle attività parrocchiali programmate nell'anno pastorale.
Maria Rosa propone che la santa messa del primo venerdì del mese sia un momento di partecipazione dei gruppi al fine di pregare per le intenzioni dei gruppi stessi.
Martedì 15 ottobre inizio della lectio divina alle ore 21.00.
Si mantiene la formazione biblica del sabato con Cristina dopo la messa vespertina (date da stabilirsi).
Il gruppo famiglia esprime il desiderio di poter animare il ritiro di Avvento.
Don Mauro propone due giorni di ritiro a Susa, in Villa San Pietro (circa sessanta posti letto a castello), da sabato pomeriggio 30 novembre alla domenica 1 dicembre. Si inizia con un intervento spirituale del parroco per favorire la riflessione individuale, quindi si procede con un lavoro di gruppo e si conclude con la condivisione di quanto emerso dai vari gruppi. Mario fa notare che il 30 sarà la giornata della raccolta alimentare per cui alcuni saranno impegnati. Certi possono già andare su il sabato ed essere raggiunti da altri la domenica.
Si propone sempre l'adorazione eucaristica seguita dalla recita del rosario il giovedì pomeriggio, come pure l'iniziativa del primo venerdì dei genitori.

5. Varie ed eventuali.
Il parroco ricerca responsabili per il corso riguardante il battesimo e per il corso prematrimoniale perché sa che ci sono persone capaci di dirigere un gruppo.
Maria Rosa chiede di poter dare le dimissioni a causa della salute. Esse sono accolte.
Don Mauro aggiunge che è bene che il CPP sia allargato a più membri giovani sia del Gruppo Giovani sia del Gruppo dell'Oratorio.
Con Francesco si inizia un dibattito sulle ragioni del CPP e su cosa si debba fare. Intervengono Suor Antonietta e Mario chiarendo che il CPP ha lo scopo di programmare la pastorale e di valutare le varie iniziative parrocchiali.
L'attenzione poi si sposta sul suggestivo spettacolo teatrale “Il Messia”, proposto da Davide Robattino, che ha avuto un buon successo di pubblico nella Sala Congressi della Curia e che ha richiesto molto lavoro a vari livelli, ma che ha dato adito anche a qualche screzio, superato con un franco confronto.
Si stabilisce che, se c'è una grande iniziativa da parte di un gruppo, essa deve sempre passare per l'approvazione del CPP e non rimanere in seno al gruppo che la promuove. Infatti, il parroco e il CPP valutano la proposta sia per le eventuali spese sia per i benefici sulla parrocchia e il gruppo, perché è la comunità che condivide l'attività del gruppo.
Mario informa i consiglieri che il banco alimentare organizza e vende prodotti alimentari all'interno della FCA (dal Lingotto … a corso Settembrini) con barattoli di marmellata; dice che bisogna trovare volontari affinché facciano capire agli eventuali acquirenti qual è lo spirito dell'iniziativa e quali sono le sue motivazioni.
Luca vorrebbe invogliare più giovani verso il coro e la musica con attività adatte a loro.
Maria Rosa propone di attivare un incontro per gli anziani che rimangono soli durante il periodo estivo.

Non essendoci infine altro da discutere, il parroco chiude l’incontro alle ore 22.35.


Il presidente

don Mauro Giorda


Il segretario

Antonio Maria Sacco