Preparazione Prossima al Matrimonio Cristiano

Circolare ai futuri sposi
           
Cari giovani aspiranti al matrimonio cristiano, è grande cosa scoprirsi coppia, sentirsi innamorati e guardare ad un progetto comune di integrazione reciproca e di costituzione di nuova famiglia. E' l'amore che da infatuazione e  attrattiva diventa sentimento profondo, volontà di donazione, forza capace di vincere ogni ostacolo.  Frena: non sono spariti i difetti, ma si ha la volontà ferma di superarli per diventare da due uno, in cammino verso l’immagine di perfezione della famiglia di Dio.State pensando al vostro matrimonio? Congratulazioni. Fondare una famiglia seria oggi non è di poco conto; ma proprio perché è impresa più difficile di una volta, è più stimolante e merita cimentarsi. E’ una splendida vocazione a cui Dio vi ha chiamati.Rivolgendovi in parrocchia date a intendere di voler accedere al matrimonio cristiano. E' una cosa impegnativa e va presa sul serio. E' una grande opportunità per riscoprire  da adulti la fede e la vita cristiana.  E' bene che fin d'ora vi confrontiate sul senso che volete dare al matrimonio e il motivo per cui ci tenete a sposarvi  in chiesa. Ci sono motivi quali ad es. la tradizione, il vago seno religioso, una bella e commovente cerimonia, che da soli non costituiscono il matrimonio cristiano. Vi elenco tuttavia gli adempimenti per il matrimonio in chiesa, senza ipotecare la vostra scelta.
  
1) -  Cammino prematrimoniale.  E' il primo passo indispensabile. L'invito è a partecipare, se non ci sono gravi ostacoli, nella parrocchia dove andrete ad abitare da sposati.   E' bene farlo tra i sei mesi e l'anno prima della celebrazione. Nella nostra parrocchia o Unità Pastorale  si svolge  per una sera alla settimana alle 21 per circa due mesi e una intera domenica in condivisione.  Presentandovi all’Ufficio parrocchiale riceverete tutte le indicazioni utili. L'iscrizione avviene mediante la compilazione dell’apposita scheda   e una vostra foto.       
   
2) -  La celebrazione potrà avvenire in una delle vostre due parrocchie di residenza o nella parrocchia dove andrete ad abitare, a vostra scelta. Appena avete le idee chiare concordate la data con il parroco che presiederà la celebrazione.  
    
3) -  Pratica e documenti. Tre mesi prima della celebrazione chiedete un appuntamento con il parroco per istruire la pratica, e presentatevi con i documenti in appresso elencati:
     a) Certificato di battesimo con annotazione della cresima, da richiedere alla parrocchia in cui siete stati battezzati. Se non è annotata la cresima si dovrà chiedere a parte nella parrocchia dove si è ricevuta.                                        
     b) Certificato cumulativo di residenza, cittadinanza e stato libero, da richiedere al comune di residenza. Istruita la pratica, il parroco vi rilascerà la richiesta di pubblicazioni (Mod. X) per il comune. E' del tutto inutile presentarsi in comune senza detta richiesta. Vi pare complicato? Non lo è affatto se seguite le istruzioni. Poi... ci si sposa una volta sola !  Al momento è davvero importante che entriate con lo spirito giusto nel cammino di preparazione. Pensate alla vostra vita: si fanno dei corsi assai più lunghi per qualsiasi cosa, non sarà logico confrontarsi sul senso cristiano di vita,  sul significato e sui contenuti del matrimonio cristiano e della famiglia in tempi così complicati? 
Nota bene. La richiesta di matrimonio cristiano suppone la volontà di orientare cristianamente la vita propria e la propria famiglia. Ciò non si improvvisa. Non sarà il caso di ricominciare seriamente a frequentare la domenica?
         
Ciao, a presto.
Don Mauro – Parroco
        
Per poter scaricare il modulo di adesione in formato Word cliccare QUI Sotto:
http://www.santovolto.com/home/download/moduli-di-adesione/17-preparazionealmatrimonio/download